Edificata ai margini di una collina nel quartiere Troja di Praga e con affaccio sul panorama unico della città, Villa Sophia si immerge nel contesto seguendo la rigorosa simmetria delle ville palladiane. La pianta quadrata è divisa in 9 unità, che salgono a spirale lungo il pendio e terminano con la parte più pubblica della casa, la parte lavorativa.

Seguendo le richieste dei clienti, lo studio COLL COLL ha deciso di fondere spazi di lavoro e abitativi. Sulla facciata nord, un doppio ingresso permette agli ospiti di accedere all’abitazione. Al contrario, i proprietari entrano nella casa attraverso il garage, progettato come accogliente entrata. La casa si erge assecondando la topografia del terreno verso l’alto ed offrendo l’accesso a diverse viste: dal soggiorno si può ammirare il giardino, dalla finestra della camera da letto si vedono le cime degli alberi, dall’ufficio si osserva lo skyline della città. I livelli sono collegati da una scala a chiocciola, posta in prossimità degli ingressi. Abbondano gli elementi scultorei e artistici, dai motivi in ​​legno che fanno sembrare le scale intagliate alle lucide lampade a sospensione e all’asimmetria dei soffitti.

Tuttavia, Villa Sophia colpisce soprattutto per le proprietà tecniche e le metodologie di costruzione.

La forma monolitica con facciate articolate, realizzate in collaborazione con ČVUT, utilizzano materiali sostenibili dal ciclo di vita pressoché infinito.

Un sistema di intelligenza artificiale consente la “connessione di tecnologie di costruzione hard, dati non strutturati soft e il contesto in continua evoluzione del web” soddisfacendo al contempo esigenze diverse.

Villa Sophia inoltre dispone di molteplici componenti che ottimizzano sia il comfort che la funzionalità. Le porte si muovono su magneti lineari per una maggiore comodità, ma anche per migliorare la ventilazione interna in base alle necessità. Tutte le luci funzionano sullo spettro RGBW, che consente ai clienti di regolare l’illuminazione la sera per garantire un buon riposo notturno.

Nella sala musicale, il sistema AI interagisce con l’artista per accompagnare il pianoforte nella composizione o generare nuove canzoni. Infine, il tetto verde ottimizza l’efficienza energetica dell’edificio incorporando anche la funzione estetica.

A questo progetto, COLL COLL ha anche collaborato con In StylHořovice per il design degli interni e Acre per il paesaggio.

Photo credits: ©BoysPlayNice