Lo studio inglese Arney Fender Katsalidis, in collaborazione con il gruppo immobiliare Fresia RE, si è aggiudicato uno dei concorsi più interessanti degli ultimi anni e realizzerà il primo quartiere ad impatto zero a Roma, all’interno dell’area dell’ex scalo ferroviario Tuscolana.

Il progetto si chiama Campo Urbano ed è parte del programma Reinventing Cities, nato a Parigi nel 2015 dal gruppo internazionale C40 Cities, che prevede la realizzazione di quartieri ‘carbon-free’ distribuiti in 19 grandi città del mondo.

Nei 24.000 metri quadrati dell’area ferroviaria in disuso sorgeranno edifici di varie funzioni per formare una ’15 minutes city’, ovvero una porzione di città dove tutte le funzioni essenziali sono ad una distanza percorribile in massimo 15 minuti a piedi, in bicicletta o in monopattino. Le auto resteranno all’esterno, favorendo al massimo la fruizione pedonale e lo sviluppo di spazi pubblici, compreso un ‘energy park’, che coniugherà funzioni ricreative, sportive e aree per le coltivazioni che alimenteranno la centrale a biomassa.

L’intero quartiere sarà autosufficiente da un punto di vista energetico e l’uso di biomateriali garantirà il minimo impatto anche in caso di ‘smantellamento’. Gli edifici, infatti, sono modulari, flessibili e studiati per essere perfettamente smontabili, grazie all’utilizzo di strutture a incastro e giunti meccanici che fanno a meno di qualsiasi prodotto chimico.

I rifiuti domestici e il compost verranno impiegati per la produzione di riscaldamento ed elettricità grazie ad un processo di pirogassificazione, un procedimento in grado di trasformare elementi solidi in gas combustibili tramite l’uso di un gas ossidificante come ad esempio l’aria.

L’obiettivo finale del progetto è il superamento degli standard LEED Zero (certificazione riservata ad edifici con impatto ‘carbon free’) entro 60 anni, diventando il primo quartiere capace di produrre maggiore energia di quella impiegata per l’intera costruzione e per il regolare mantenimento degli edifici.

Per approfondire ulteriormente vi invito a visitare la relativa pagina sul sito dello studio, anche solo per i disegni handmade che strappano sempre un sorriso di ammirazione al sottoscritto.
https://www.afkstudios.com/projects/rome-tuscolana-c40

Foto dal sito AFKStudio