Autori nel 2009 della riqualificazione dell’edificio storico newyorkese, DillerScofidio + Renfro hanno ricevuto l’incarico anche per una nuova sede della Juilliard School, la celebre scuola americana di arte, musica e spettacolo, nel paese che meno vi aspettereste, la Cina. La sede asiatica dell’istituto per giovani artisti sorge a Tianjin, una città portuale di 16 milioni di abitanti nel nord est della Cina, grazie alla collaborazione con l’East China Architectural Design &ResearchInstitute (ECADI).

L’edificio è nato in prossimità del fiume Hai ed è costituito da quattro blocchi principali collegati tra loro con un sistema di ponti e passerelle sospese che generano uno spazio a terra molto permeabile, per favorire la fruizione anche da parte di visitatori esterni. Come l’edificio di Manhattan, la scuola è un concentrato di diverse funzioni, dalle aule didattiche alle sale prova, dalle sale studio agli studi di registrazione e così via, senza dimenticare gli auditorium, le sale per i concerti, librerie ed uffici. Ovviamente non mancano spazi per la ristorazione e negozi dove poter acquistare gli articoli firmati Juilliard, The School.

Dal punto di vista materico l’edificio crea un contrasto molto interessante. I quattro blocchi, che ospitano auditorium e sale concerti chiamate ad accogliere il grande pubblico, hanno ampie superfici in cemento sulle quali si aprono delle vetrate che offrono viste del fiume, mentre le passerelle e i ponti passanti che ospitano gli spazi didattici sono completamente vetrati, così da far trasparire non solo le potenti strutture metalliche, ma anche le attività che si svolgono all’interno della scuola.

Come la maggior parte dei grandi edifici di questo tipo costruiti negli ultimi anni, anche la Tianjin Juilliard School vuole diventare un luogo di accoglienza e divulgazione non solo per i propri studenti, aprendo le porte a tutto il mondo esterno, per favorire ancor di più l’accesso alla cultura e all’informazione.

Sicuramente un intento molto nobile, garantito dalla qualità degli spazi progettati nel minimo dettaglio.