Grazie agli evidenti risultati acquisiti ‘sul campo’, quando si parla di Opera House è veramente difficile non pensare allo studio Snøhetta. Infatti, gli architetti scandinavi divenuti celebri per la casa dell’opera di Oslo, hanno ricevuto l’incarico da CENTRUM GROUP per la realizzazione della nuova Opera House di Düsseldorf. Soprannominato DuetDüsseldorf, l’edificio è già in costruzione e sta sorgendo in prossimità del parco Hofgarten e del fiume Reno.

Lo studio norvegese ha previsto un basamento a forma quadrata sormontato da due torri che si rastremano man mano che crescono verso il cielo e che romanticamente richiamano due figure danzanti.
L’edificio rimpiazza l’Opera House esistente di Heinrich-Heine-Allee e ne migliorala fruibilità grazie alle grandi vetrate e al parziale svuotamento del piano terra, garantendo continuità con il parco e il resto del vicinato. L’ampio uso del legno e le forme sinuose del foyer regalano all’ingresso un’atmosfera intima, calda ed accogliente.

Come da prassi di queste ultime decadi, l’edificio ospita una molteplicità di funzioni e ambisce a diventare un nuovo epicentro culturale per l’intera città. Le sale prova, i camerini, i locali tecnici e naturalmente le sale dell’opera sono posizionati nei primi quattro piani del basamento, mentre gli uffici, le funzioni residenziali e un hotel sono distribuiti all’interno delle due torri, per favorire anche una maggiore privacy e un miglior controllo degli accessi.

Nel punto d’incontro delle due ‘porzioni’ di edificio si trova un grande terrazzo, pensato per essere flessibile e in grado di accogliere eventi culturali ed esposizioni, oltre naturalmente ad offrire una vista panoramica a 360 gradi della città e del parco circostante.
L’ampio uso di superfici vetrate lascia trasparire quel che succede all’interno dell’edifico e invita i cittadini a tastare con mano la vita dell’Opera House.