Spesso prima di un viaggio il mio iter è sempre quello di preparare un percorso logico e ponderato sui vari luoghi da visitare. Ultimamente ho fatto un’esperienza di viaggio “on the road” (che consiglio vivamente a tutti) che mi ha fatto cambiare un po’ l’impostazione per il mio futuro (prossimo, spero) tour.
Infatti, tante volte, forse troppe, mi è capitato (e vi sarà capitato), di appassionarmi alla lettura di un architetto e avere voglia di viaggiare fisicamente tra tutte (o quasi) le sue opere, magari con in mano una guida smart ed itinerante.
Senza tale supporto questo percorso, che si può definire trasversale rispetto i canoni più generici di un viaggio, sarebbe molto complesso.

Io ho trovato la mia risposta in un libro stravagante e a portata di tutti (e anche di tasca) di Hiroshi Miyazawa; l’autore ha realizzato un vero e proprio tour illustrato su un architetto a me molto caro, Kengo Kuma, raggruppando 50 disegni delle sue opere che rappresentano la sua evoluzione professionale.

I progetti, riprodotti sotto forma di sketches, alcuni anche sotto forma fumettistica, si sviluppano in 208 pagine, in formato A5, purtroppo attualmente disponibile online solo in lingua giapponese (ma siamo speranzosi).
L’impostazione è quella di una guida, un indice che esplora progetti e opere di Kengo Kuma dagli anni ’90 ad oggi. Qui un assaggio:

L’accuratezza con cui lo sketch diventa quasi reale è indiscutibile, ogni elemento anche il più piccolo ha un peso rilevante nel disegno, per riuscire a dare vita al foglio bianco e a farci viaggiare con la mente, anche da casa.
(Vi ho appositamente affiancato la foto dell’architettura esistente per farvi cogliere quanta omonimia c’è in queste illustrazioni; io sono rimasta stupefatta!)

Tetchan Yakitori Bar / Kengo Kuma & Associates, Tokyo 2014

L’approccio può essere quello di un libro illustrato, ma anche di un manuale tecnico delle opere, in quanto vi sono anche disegni tecnici e di dettaglio, scelte progettuali e studio dei materiali.

Coeda House / Kengo Kuma & Associates, Atami 2017

Alcune immagini sono proprio delle vignette illustrate, bozzetti, commenti e spiegazioni dello stesso architetto Kuma (di cui Hiroshi pubblica un’intervista completa ad inizio e fine guida).

Snowpeak Landstation Hakuba / Kengo Kuma & Associates, Nagano 2020

Questo libro fa venir voglia di prendere uno zaino e partire, con una guida del genere (impeccabile e divertente), sottobraccio. Eppure, è in grado di farci viaggiare anche con la mente, in quei luoghi così lontani ma così tangibili.

Hiroshi Miyazawa è un pittore, scrittore e illustratore giapponese, classe 1967. Oggi caporedattore di BUNGA NET, è stato anche caporedattore della rivista “Nikkei Architecture”. Tra i tanti, nominiamo i suoi più brillanti libri: libro illustrato delle architetture di Kengo Kuma, Showa Modern Architecture Pilgrimage (in collaborazione con Tatsuo Iso), Architecture in Japan (in collaborazione con Tatsuo Iso)

Kengo Kuma rappresenta uno tra i più famosi e influenti architetti contemporanei. Nasce a Yokohama nel 1954, e si forma come architetto all’ Università di Tokyo. Fonda il suo studio di progettazione Kengo Kuma & Associates a Tokyo e successivamente a Parigi.
La sua è una formazione dichiaratamente anticonformista al trend contemporaneo (ha una posizione molto critica in quello che lui stesso definisce “metodo del calcestruzzo”), sicuramente influenza di una cultura giapponese estremamente presente nella sua crescita; quella cultura che Jun’ichirō Tanizaki nel suo “Libro d’ombra”, chiama “ecologia della sensibilità”, simbolo di un legame indissolubile tra stile di vita ed estetica del buon vivere.

Illustrations credits: @Hiroshi Miyazawa