Green Wise è uno studio di green design che esalta la bellezza della natura e dei fiori attraverso una moltitudine di progetti diversi: composizioni realizzate su misura, allestimenti per eventi, design di spazi verdi interni e progettazione di giardini e spazi esterni.

Lo scopo principale di questi designers è quello di farci ritrovare la serenità immergendoci nella natura, perché la maggior parte di noi vive in città e soffre inconsapevolmente lo stress di essere circondati da spazi freddi e asettici.
È un design incentrato sulla sostenibilità: celebrano la natura attraverso la sua riproduzione estetica ma anche grazie all’utilizzo di materiali che rispettano l’ambiente.

Questi artisti seguono il processo progettuale in tutte le sue fasi: dall’elaborazione del concept all’immagine finale. Inoltre, prevedono anche una manutenzione delle piante con sostituzione periodica, quando necessario.

L’obiettivo dei loro progetti è di creare ritagli green all’interno degli spazi per enfatizzare il conforto che si crea nelle persone quando si trovano a contatto con la natura.

Un esempio del loro design è “Hakoniwa”, un piccolo giardino di benessere che tutti possiamo avere nei nostri spazi quotidiani, sia interni che esterni.
Vuole valorizzare il fascino del cambiamento delle stagioni e implementare il benessere della persona attraverso la cura delle piante.
Si tratta di un giardino in vaso che combina diverse piante e tipologie di vasi, secondo le esigenze dell’ambiente e della persona.

Un esempio del loro lavoro come set-up per eventi è la partecipazione, proprio in questo periodo (dal 17 giugno al 11 luglio), all’allestimento della prima zona della mostra “Avrei Brio” delle opere di Sergio Breviario, che si svolge nella Casa degli Artisti a Milano.
Questa parte della mostra vuole ricreare un ritaglio di bosco che sia una sorta di area di decompressione, dove prendere fiato prima di immergersi nelle acque delle creature fantastiche protagoniste dei disegni di Breviario.
Ciò avviene grazie ad una combinazione di alberi, arbusti ed erbe che fanno dimenticare al visitatore gli spazi freddi e asettici della città, creando un senso di tranquillità e leggerezza.

Oltre ai progetti, Green Wise ha sviluppato una serie di collezioni di opere floreali o oggetti legati all’esaltazione della natura e delle piante.
Un esempio è il “Flower Tote”: una borsa dalle linee semplici realizzata in tessuto naturale che ricorda la “tote bag” americana.
È nata per essere riempita di fiori freschi ma è progettata per rimanere un ricordo duraturo: può anche essere utilizzata ogni giorno come contenitore per trasportare oggetti in tutta la città.

Kukido” (che significa “via dello stelo”) è invece una composizione floreale premiata dai Good Design Award 2020 perché valorizza la natura senza controllarla. Ne esistono quattro varianti, che corrispondono alle quattro stagioni; ma tutte tengono i fiori in piedi in equilibrio per promuovere il rispetto per la natura e la produzione sostenibile del verde. Tutte le parti del fiore sono esposte, anche quelle appassite; tuttavia, il soggetto principale è lo stelo: il design infatti mette in risalto la sua forma.

Ulteriori informazioni sulla mostra in essere, allestita presso la Casa degli artisti di Milano: