Virgil Abloh, classe 1980, è morto oggi. A dare la notizia i vertici del gruppo Lvmh con una nota: “Lvmh, Louis Vuitton e Off White sono devastati nell’annunciare la morte di Virgil Abloh domenica 28 novembre a causa del cancro contro il quale aveva combattuto privatamente per diversi anni”. 
Fondatore di Off White e direttore creativo del menswear di Louis Vuitton, è stato una delle voci più dirompenti degli ultimi anni sperimentando prima di altri un inedito connubio tra lusso e streetwear.
La famiglia di Abloh ha affidato ad Instagram la notizia della scomparsa dell’imprenditore. “Siamo devastati nell’annunciare la scomparsa del nostro amato Virgil Abloh, un padre, marito, figlio, fratello e amico terribilmente devoto”, scrivono la moglie Shannon Abloh, i figli Lowe e Gray, la sorella Edwine, i genitori Nee ed Eunice.

Nato a Rockford, Illinois, da genitori di origine ghaniana, il creativo si era laureato presso la University of Wisconsin–Madison e aveva poi conseguito un master in architettura presso l’Illinois Institute of Technology. 
Dopo aver lavorato come stagista da Fendi e collaborato con l’amico Kanye West su diversi progetti, il designer aveva fondato Off White nel 2013 a Milano. Negli anni il brand ha fatto da apripista a collaborazioni con i marchi più disparati. Louis Vuitton gli aveva affidato il menswear nel 2018. 
Nel 2018 Abloh era stato inserito nella lista delle 100 persone più influenti stilata da Time Magazine. Nel settembre del 2019 Abloh aveva comunicato uno stop di 3 mesi motivato dall’eccessiva stanchezza legata ai ritmi di lavoro. Alla notizia della sua scomparsa molti colleghi hanno immediatamente condiviso online il proprio cordoglio.