Termini Imerese è una città siciliana in provincia di Palermo; situata sul golfo a nord dell’isola, gode dell’affaccio diretto e privilegiato sul Mediterraneo. Rinomata per essere stata fulcro di interscambio nei secoli e città prettamente industriale per la sua posizione strategica, negli ultimi vent’anni è invece forse più semplicemente ricordata (o dimenticata) per accadimenti di stampo economico e produttivo poco piacevoli per tutto il territorio.

Nel 2021, tra i tanti fuochi fatui, nasce una bellissima iniziativa che sta riuscendo a farsi strada con un nome e un’identità molto forte legata al territorio: HimerAzione è un’associazione giovanile che vede presidente Francesco Marramaldo.
L’associazione opera nel campo della rigenerazione urbana e della rinascita culturale della città; la sua mission è la valorizzazione del patrimonio storico-culturale di Termini Imerese grazie ad iniziative sociali.
Vede il suo fulcro principale all’interno della Chiesa Maria SS. Annunziata, una chiesa abbandonata nel quartiere “Rocchecelle”, caratterizzata da quella cupola in maioliche azzurre che è diventato l’emblema della nostra città.

L’associazione ha avviato un processo di riattivazione di questo spazio e del suo giardino antistante, riqualificando il luogo in sé ma anche ciò che vi è attorno grazie all’organizzazione di eventi e attività culturali legate al progetto che innescano un’interazione partecipata e una riattivazione dei beni in stato di degrado e abbandono.

La chiesa Maria SS. Annunziata infatti è stata protagonista e vincitrice del bando di Democrazia Partecipata 2021 con il progetto “Riattiviamu stu Jardinu“, curato dagli architetti Dario Annolino e Duilio Laquidara oltre che dall’agronomo Manfredi Catanese. Il progetto prevede il restyling dello spazio antistante la chiesa, con un percorso sensoriale di piante e luci che ne valorizzano sia la parte esterna che la facciata. Il giardino ha anche preso parte all’evento del “Presepe Vivente” di Termini Imerese, una tradizione legata alla storia della città e del circondario che ogni anno conta più di 10 mila presenze.

Quest’anno da maggio a settembre, HimerAzione ha investito per un progetto espanso e multidisciplinare chiamato Balāt-Art, il quartiere delle Balate: un festival culturale e sociale che si svolgerà nel centro storico di Termini Imerese. Attraverso spettacoli di danza, musica, arte, cinema e teatro si potranno visitare e rivitalizzare luoghi altrimenti in disuso e abbandono (ad esempio la Chiesa Maria SS. Annunziata, la chiesa di San Giacomo e i vicoli del quartiere Rocchecelle).

Letture di poesie, interviste giornalistiche e danze allieteranno la città in maniera estesa con eventi non più circoscritti dentro uno spazio ma dando vita ad un vero e proprio festival a cielo aperto in grado di trasmettere la bellezza del patrimonio che abbiamo, proprio davanti ai nostri occhi.

Ed è motivo di particolare orgoglio che proprio in un piccolo paese di provincia un’idea così, inizialmente timida ed embrionale ha saputo prendere piede grazie all’energia e alla testa di tanti giovani volenterosi, trasformandosi in un evento di socialità e collettività estesa.

Web Site: https://www.himerazione.it/
Facebook: https://www.facebook.com/himerazione/
Instagram: @himerazione
Photo credits: © alessandromontemagno