Il pezzo di oggi ci porta in territorio inglese, precisamente a Bolton, poco più a nord di Manchester. Nella campagna che circonda la città prende vita una casa davvero particolare, che si nasconde nel pendio delle colline, serenamente accomodata sotto il manto erboso tipico delle zone rurali.
Il progetto di Make Architects, un grande studio di architettura distribuito tra le sedi di Londra, Hong Kong e Sydney, prevede la realizzazione di un’abitazione a zero emissioni e minimo impatto ambientale, a partire proprio dall’impatto visivo! La casa infatti è interamente sotterranea, sviluppata intorno a dei patii ricavati nel terreno dove si affacciano i vari ambienti domestici. Una sorta di ‘casa del futuro’ attrezzata con le migliori tecnologie impiantistiche. Pannelli solari, una pompa di calore geotermica e delle turbine eoliche rendono la casa totalmente autonoma da un punto di vista energetico.
Il concept prende ispirazione dalle forme della natura e difatti osservandola dall’alto la casa ricorda la forma di un fiore, con sei petali che si distribuiscono attorno ad un nucleo centrale, all’interno del quale sono stati collocati gli spazi di servizio della casa.
Gli ambienti interni sono caratterizzati da grandi vetrate che strizzano gli occhi alla campagna circostante ed invitano il timido sole inglese ad accomodarsi all’interno degli ambienti domestici.
Un lavoro di progettazione sviluppato a strettissimo contatto con il committente e con la natura del luogo, mirato alla realizzazione di una casa davvero unica, estremamente rispettosa della natura e perfettamente in linea con le esigenze dei suoi ospiti.