Ha origine tra i motori rombanti e le lamiere urlanti della Motor Valley emiliana la prima idea di cucina Very Simple.

Il fondatore Riccardo Randi inizia a modificare il caratteristico banco di lavoro industriale in una combinazione di moduli versatili lasciandosi plasmare dall’estetica pragmatica dell’industria.
Così nel 2020 Very Simple Kitchen prende sede a San Lazzaro di Savena, appena fuori Bologna, e raccoglie al suo interno le eccellenze del territorio emiliano: buona tavola e alta ingegneria. L’obiettivo è quello di realizzare un prodotto industriale dal design d’avanguardia per i materiali utilizzati e le tecniche di produzione. 

Le cucine di Very Simple Kitchen sono una combinazione di moduli leggeri in acciaio inox, ottenuti con la tecnologia di taglio al laser e piegatura della lamiera. Questa tecnologia negli ultimi anni è diventata fondamentale nella carpenteria metallica pesante, in quanto ottimizza la qualità e i costi di produzione eliminando l’impiego di altri processi industriali dispendiosi.

Le saldature sono ridotte al minimo e i profili vengono uniti con bulloni in acciaio inox. I moduli ottenibili sono così infiniti e configurabili alle necessità di spazio. E il risultato estetico potrete solo apprezzarlo: linee nette, precise e pulite.

Grazie a un lavoro di ricerca intrapreso da anni, anche la scelta della colorazione dei moduli ha un ventaglio di possibilità illimitato. Il processo avviene attraverso la tecnica di verniciatura “a polvere”, tipica della carpenteria, che garantisce la finitura più resistente che esista per un materiale metallico. 

Volete una cucina Rosso Ferrari che non si rovini, che sia moderna e che si adatti al vostro spazio? Siete nel posto giusto.

La ricerca – verrebbe da dire “ovviamente” ma non sempre lo è – si estende anche a tutte le altre componenti come per esempio i piani di lavoro, disponibili in multistrato di betulla trattato, quarzo, acciaio inox, gres porcellanato, fenix, cemento; insomma avrete capito che più ne volete più ne metteranno.

La scelta della cucina, inoltre, sarà totalmente personalizzabile e configurabile a partire da questo 2020 grazie al lancio del nuovo configuratore online che permetterà di testare diverse soluzioni, scegliere i moduli più adeguati e il colore che più si adatta al proprio spazio. 
Altra novità sarebbe dovuta essere il debutto quest’anno di Very Simple Kitchen alla Milano Design Week 2020 con una serie di cucine ispirata al mondo delle officine. L’emergenza attuale purtroppo ha costretto al rinvio dell’evento, ma sono sicuro che alla prossima edizione non mancheranno le novità.

Un’idea di cucina che ha saputo condensare un universo complesso come quello industriale in un’idea semplice, cogliendone le potenzialità, i valori e l’estetica. Questo è Very Simple Kitchen, un prodotto 100% Made in Italy pratico, intuitivo e flessibile.