Vi ricordate il vostro bell’ufficio con scrivania e sedia girevole? Lo so in questo periodo di smart-working sembra un ricordo annebbiato, ma immaginate quell’ufficio e aprite le porte ad una ventata di sabbia e deserto.

Pensate che tutto si trasformi come nel The Founder’s Office, ufficio permanente realizzato ad Abu Dhabi per la celebrazione dei 100 anni dalla nascita del primo presidente degli Emirati Arabi Uniti.

Pareti color sabbia, elementi di design unici e superfici moderne che trasformano un ufficio istituzionale in un luogo scenografico ad alto impatto estetico.

The Founder’s Office – “L’ufficio del Fondatore” – prende nome proprio da quello dello sceicco Zayed bin Sultan Al Nahyan, conosciuto negli Emirati Arabi come il Padre Fondatore e principale fautore della formazione degli Emirati Arabi Uniti.

L’ufficio, progettato dallo studio Bluehaus, si struttura come un ampio open space dalle tonalità sabbia che ricordano il deserto. Il corridoio è una lunga vetrata a parete che contiene sabbia, ricreando il fascino delle dune che conducono il visitatore nella sala principale.

Le tonalità sono calde e i materiali naturali, alternati da un mobilio grigio e minimale, mentre i soffitti sono stati realizzati con un intreccio fatto a mano “Al Sedu”, un’antica tecnica di tessitura beduina nominata Patrimonio culturale immateriale Unesco.

La particolarità di questo ufficio è data dalla reception: dietro il grande bancone, realizzato con una gigantesca pietra proveniente dalla vicina montagna Jabal Hafeet, i faretti che compongono l’illuminazione a parete sono stati disposti per rappresentare la costellazione che si trovava in cielo durante la notte della nascita dello sceicco.

E adesso provate a tornare nei vostri grigi uffici senza sognare questo deserto…