Se un gatto nero ti attraversa la strada, significa che sta andando da qualche parte. E se sta andando da qualche parte, sicuramente si sta dirigendo dall’artista malese Kamwei Fong. Nella serie The Furry Thing, iniziata nell’ormai lontano 2009, l’illustratore immortala una raccolta di soffici palle di pelo a inchiostro nero.

Utilizzando solo linee corte e sottili o punti di inchiostro nero, Fong crea una densa massa per ottenere il volume desiderato. Nonostante la ripetitività del soggetto ritratto – perché secondo voi non ha ritratto quei piccoli mici? – ogni gatto dimostra una propria personalità attraverso gli occhi luminosi o code caratteristiche. Un pezzo raffigura un gatto con la coda che assume la forma dell’iconica stampa giapponese The Great Wave al largo di Kanagawa. Un altro disegno mostra un gatto spaventato dalla sua coda di demone e un altro ancora mostra un gattino curioso con un pesce che ciondola dalla sua coda.

Vi consiglio di fare un giro sulla sua pagina Instagram e Etsy per entrare in un mondo troppo soffice per poter dire di no. Un artista che ha trovato la sua via espressiva in maniera fuurrrrrrbesca e unica.