Milano, il design e la moda cercano di ripartire, e lo fanno con una serie di iniziative e programmazioni che guardano all’autunno ma non solo.
Il 21 Luglio nella sede di Big Apple Design è stata presentata la nuova e coloratissima collezione “Panoramica” della designer milanese Serena Confalonieri per Lanificio Leo.
Big Apple Design è un luogo dove progetti, prodotti ed eventi a tema design trovano casa. Affacciato su piazza Mentana, nel cuore del distretto delle 5Vie, lo spazio curato dall’Architetta Melissa Tambelli propone uno stile eclettico e con un forte carattere.
Per questo la collezione Panoramica si sposa perfettamente con questo spazio.

Il Lanificio Leo è la più antica azienda tessile della Calabria, fondata nel 1873 e in grado di creare manufatti in cui l’identità territoriale si integra con il design contemporaneo, generando collezioni innovative che raccontano una storia.
Il recupero e la valorizzazione del patrimonio tecnologico e del saper fare tradizionale sono al centro della filosofia del lanificio.
Questa storia si intreccia con quella di Serena Confalonieri, designer e art director indipendente con base a Milano.

I suoi lavori sono a cavallo tra il design di prodotto e il design grafico: in essi è sempre presente un’accurata ricerca nei confronti delle superfici.
I suoi lavori sono stati pubblicati da importanti periodici e riviste di settore (The New York Times, Corriere della Sera, Il sole 24 ore, Wallpaper, Interni, Ottagono, L’Officiel, Elle Décor…), ha vinto premi come le Menzioni d’onore agli Young&Design Awards 2014 e ai German Design Awards 2016, ed i suoi lavori sono stati esposti in importanti luoghi del design come La Triennale di Milano e la Galleria di Rossana Orlandi.

La collezione nasce nelle giornate trascorse  dalla designer a Soveria Mannelli (CZ) insieme alla famiglia Leo, dai loro racconti e dalla loro quotidianità, dalle immagini che le hanno riempito gli occhi, visitando i dintorni, e che lei ha cercato di trattenere al suo ritorno, dalla dualità che caratterizza il lanificio, sospeso tra passato e presente, tra cultura e produzione, in un territorio a sua volta toccato sia dal mare che dalla montagna. Questi ricordi e sensazioni hanno portato all’idea di realizzare una collezione che fosse letteralmente una fotografia della terra e della cultura di queste zone del sud Italia.

Quattro cartoline spedite nel mondo: souvenir di una vacanza e caloroso invito al ritorno.