CHIèBOB

UNA GIORNATA DA FLANEUR ALLA MILANO DESIGN WEEK 2017
Partiamo con una bella premessa. Dedicarsi a del sano flaneurismo a Milano è sempre meraviglioso. Farlo nella settimana del Salone del Mobile è qualcosa di davvero unico. La città infatti si popola in ogni angolo di installazioni, opere, showroom aperti, feste, personaggi incredibili…insomma, qualcosa di davvero imperdibile.
Per chi ha storto il naso alla parola ‘flaneurismo’ vi rimando a questo link! https://it.wikipedia.org/wiki/Flâneur.
Inoltre, quando il sole offre il suo prezioso contributo e il cielo è azzurro e privo di nuvole, l’atmosfera diventa quasi idilliaca!
Da vedere c’è tantissimo e forse varrebbe la pena dedicare almeno due righe a tutto, ma ci vorrebbero tra i 15 e i 20 anni, quindi dedicherò due righe ad alcune delle cose che ho apprezzato di più!




Cominciamo da qui. Il trionfo dei PATTERN. Colori accostati, ripetizioni geometriche e motivi floreali. Tante belle idee per dar vita ad oggetti ed ambienti.

Lo SWISS REX di via Tortona. Per la prima volta Swiss Krono, fornitore internazionale di pavimenti e prodotti in legno, partecipa al Fuorisalone di Milano, decidendo di installare un tirannosauro lungo una delle strade più frequentate della settimana. Idoli indiscussi.

Lo SPAZIO CORIAN. Una piccolo angolo di tropical mood all’interno di un grande capannone industriale. Tanti piccoli padiglioncini dai colori vivaci chiamati a ricreare delle vere e proprie stanze arredate di tutto punto.

La collezione RIALTO di Anna Sutor per EXTROVERSO. Una terzetto di tavolini bianchi sui quali prendono vita delle viste disegnate a mano della città di Venezia. Nulla da aggiungere!


Allestimento STUDIO PIUARCH. Sicuramente una delle foto più postate nel mondo social. Noi tellers, però, abbiamo avuto l’incredibile privilegio di vedere un povero stagista costretto ad assicurare il giusto quantitativo d’acqua ai fiori che hanno adornato il fronte del cortile. (Ci scusiamo per averlo definito stagista, ma era divertente pensarlo tale)