gggggggggggggggg

Non di solo design vive l’uomo. Potrebbe sembrare un controsenso leggere questa frase su un blog che tratta principalmente di design, ma in realtà questa volta vi vorrei proporre uno spunto su come sia possibile utilizzare altre forme di comunicazione artistica che non siano soltanto il design industriale.

Il concetto che il confine fra l’arte, l’artigianato e il design sia diventato sempre più sottile lo abbiamo già esposto più di una volta e in effetti questi sono mondi che hanno sempre dialogato fra di loro. Ultimamente si cerca di fare la stessa operazione anche con il mondo della moda, o del cosiddetto fashion, con risultati alcune volte forzati o decisamente non corretti. Il design invece, fin dalla sua nascita, ha colloquiato in maniera naturale sia con l’arte che con l’artigianato, basti pensare alle esperienze dei fratelli Thonet o alle macchine inutili di Bruno Munari. Seguendo questa linea di pensiero, oggi vi porto a conoscere il mondo variegato e naturale di una galleria d’arte che conosco da molti anni e che ho nuovamente visitato durante uno dei miei viaggi più recenti.

MATI Art Gallery è una realtà molto affermata all’interno del panorama degli oggetti d’arte europeo, ha una sede molto suggestiva a Santorini, in mezzo al mar Egeo, ed è il luogo dove il visual artist Yorgos Kypris propone ai suoi clienti oggetti d’arte a metà fra design e scultura. L’obiettivo di ΜΑΤΙ è quello di condividere gusto e percezioni contemporanee sull’arte con la comunità internazionale degli amanti dell’arte e la sua selezione di oggetti spazia da sculture e installazioni a disegni e gioielli. Completa il tutto un ricco portfolio di opere commissionate in musei e spazi pubblici, collezioni private, hotel e altri edifici commerciali.

Devo confessare che io stesso ho apprezzato e utilizzato le opere di questa galleria sia per me stesso che per numerosi clienti, che hanno voluto seguire i miei suggerimenti sull’utilizzo di opere d’arte più legate alla scultura piuttosto che il solito, banale e anonimo quadro appeso alla parete.

hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh