Facciamo un tuffo nella storia dell’umanità con Ngaren
Facciamo un tuffo nella storia dell’umanità con Ngaren
Facciamo un tuffo nella storia dell’umanità con Ngaren

Ngaren non è solamente un museo, è un invito ad agire

Con queste parole si apre il racconto di un progetto che ha subito colpito la mia attenzione. Parole pronunciate dal paleoantropologo Richard Leakey, pronunciate per descrivere l’edificio da lui commissionato a Studio Libeskind. Siamo in Kenya, precisamente nella Rift Valley, laddove è stato ritrovato il più completo scheletro-fossile di uomo primitivo, il Turkana Boy.

In questo luogo altamente significativo, sorgerà infatti un museo sulla storia dell’umanità, che andrà a ripercorrere l’evoluzione dell’uomo e della terra, dalle origini fino al giorno d’oggi, con un’analisi approfondita della condizione umana e geologica attuale e una riflessione, piuttosto preoccupata, sulle condizioni future dell’intero sistema.

Il museo si sviluppa sul culmine di un promontorio che domina l’intera valle, diventando subito una sorte di totem da ammirare da tutto il territorio. Una strada pedonale scavata direttamente nella roccia conduce alle sale espositive, sormontate da due grossi volumi che riprendono la forma delle prime armi realizzate dalle civiltà primitive. Il percorso museale sarà ricco di esperienze multimediali e sensoriali, con lo scopo di stimolare il visitatore invitandolo a meditare sulla propria esistenza, creando una maggiore consapevolezza del proprio passato e di quello che potrebbe essere il proprio futuro.

La realizzazione del progetto è parzialmente finanziata da un crowd-funding, per il quale è possibile contribuire da questo link https://www.classy.org/give/233303/#!/donation/checkout , con donazioni spot o mensili. Vi invito a prendervi 5 minuti e guardare il video di presentazione del progetto che, attraverso il racconto del Dr. Leakey e da Libeskind in persona, racconta le origini del progetto e regala un’anticipazione dei temi e delle esperienze che si godranno in questo ‘museo non museo’.

https://www.ngaren.org/about